Dalla 4/2004 alle wcag 2.0

Dalla 4/2004 alle wcag 2.0

I nostri 22 requisiti hanno in questi anni dimostrato dei limiti, che nella loro nuova definizione occorre superare:

  1. Numerosità: sono troppi, alcuni inutili altri di difficile verifica, altri di difficile implementazione o manutenibilità.
  2. Unicità: essere diversi da requisiti internazionali, e rendere formalmente inutilizzabili prodotti esteri.
  3. Genericità e incompletezza: essere troppo generali e soggettivi (es. semantica), non avere un livello di dettaglio (es. ingrandimento fino a quanto?), mancare degli esempi pratici che non sono mai stati rilasciati.

L’aspirazione è quindi trovare una soluzione che li riduca, li renda più simili possibili alle wcag 2, li renda più specifici, utilizzando i casi di successo e gli esempi contenuti nelle wcag 2 stesse.

I presupposti sono gli stessi adottati nell’analisi delle WCAG 2, in particolare, vogliamo tentare di individuare delle caratteristiche necessarie e sufficienti a garantire l’accesso.

Nota:

In una nuova loro formulazione si suggerisce comunqe di usare termini più generici ed impositivi, es. piuttosto che “evitare”, meglio “vietato” altrimenti evitare la prescrizione; piuttosto che “garantire che siano sempre distinguibili testo e sfondo” meglio “il testo si deve distinguere dallo sfondo”

Analisi e comparazione dei requisiti

In grassetto sono indicati i criteri wcag 2 a cui si riferisce il requisito.

In alcuni casi, tra parentesi () sono indicati i requisiti che se anche non direttamente collegabili (come da documento di comparazione), estendono comunque il requisito.

Requisito 1

L’unica cosa che si può richiedere è la validità del codice ed il suo uso corretto, anche per questioni di verifica oggettiva

L’obbligo dello STRICT è un limite:

non garantisce l’accessibilità (pagine transitional possono di fatto essere accessibili); limita l’adozione di software internazionali proprietari e non.

Il consiglio di “evitare” l’apertura di nuove finestre è sbagliato, perchè una legge deve essere impositiva. Consigliare, significa ammettere.

Wcag 2: 1.3.1, 1.4.5, 1.4.9, 2.4.10, 4.1.1

Requisito 2

da eliminare

I frame non costituiscono inaccessibilità, e il requisito è stato ammesso per i sistemi di e-learning, non ha quindi senso adottare due diverse posizioni

Wcag 2: 2.4.2 (4.1.2)

Requisito 3

necessario
Si potrebbe anche sintetizzare nel primo periodo, senza specificare oltre, per evitare interpretazioni o casi limite non previsti

Wcag 2: 1.1.1, 1.2.1, 1.2.9, 4.1.2

Requisito 4

necessario

Wcag 2: 1.4.1

Requisito 5

Necessario.

Wcag 2: 2.3.1, 2.3.2

Requisito 6

Il termine “evitare” è inutile, non è prescrittivo

Wcag 2: 1.4.3, 1.4.6

Requisito 7

L’utilizzo delle mappe è poco diffuso, le uniche reperite, in 4 anni di verifiche sono state lato client.

Wcag 2: 1.1.1, 2.1.1

Requisito 8

Ad oggi in 4 anni di verifiche non è mai stata trovata una mappa lato server

Wcag 2: 2.1.1

Requisito 9

La prescrizione risulta comunque poco utile per la maggior parte degli ausili

Wcag 2: 1.3.1 (4.1.2)

Requisito 10

La prescrizione risulta comunque poco utile per la maggior parte degli ausili

Wcag 2: 1.3.1

Requisito 11

Wcag 2: 1.3.1, 1.4.1, 1.4.2, 1.4.4, 1.4.5, 1.4.8, 1.4.9, 2.1.2, 2.2.2, 2.3.1, 2.4.7,

Requisito 12

Ad oggi il requisito si potrebbe ritenere superato viste le nuove capacita di tutti i browser, che zoomano ingrandendo tutto il contenuto

Wcag 2: 1.4.4, 1.4.8

Requisito 13

E’ il 3° requisito sulle tabelle, sarebbe opportuno accorparli

Wcag 2: 1.3.1, 1.3.2

Requisito 14

Forse non fondamentale (viste le verifiche sperimentali) ma opportuno mantenerlo

Wcag 2: 1.1.1, 1.3.1

Requisito 15

Wcag 2: 2.3.1 (superabile se si accettano 4.1.1 e 4.1.2)

Requisito 16

necessario

Wcag 2: 2.1.1, 2.1.3

Requisito 17

Superfluo se si richiede che tutto ciò che è contenuto all’interno di una “pagina” rispetti i requisiti (accesso tramite tastiera, contrasti colori, ecc. ecc. ecc.)

Wcag 2: 2.1.2, 2.2.2, 2.3.1, 1.4.2

Requisito 18

È consigliabile usare solo la prescrizione minima

Wcag 2: 1.2.2, 1.2.3, 1.2.4, 1.2.5, 1.2.6, 1.2.7

Requisito 19

Utile ma non pregiudica l’accesso

Wcag 2: 1.3.1, 2.4.1, 2.4.4, 2.4.9

Requisito 20

necessario

Wcag 2: 2.2.1, 2.2.4, (2.2.3)

Requisito 21

Le misure minime non sono utili, non sono facilmente verificabili, sono del tutto originali rispetto ai requisiti internazionali, sarebbe opportuno toglierle.

Wcag 2: (Il requisito in parte è incluso 2.1.3 accesso da tastiera)

Requisito 22

Non è prescrittivo, e a 4 anni dalla uscita del DM la prima applicazione è ormai già stata fatta, in una nuova formulazione sarebbe opportuno dare solo prescrizioni

Wcag 2: (nessuna corrispondenza)

Next Post Previous Post

Comments are closed.