Come cancellarsi da UBER

Come cancellarsi da UBER

Da qualche giorno ho letto di UBER, e visto quanto se ne perla, ho deciso di provarlo e registrarmi, sebbene qui a Bologna non sia ancora attivo.

Il fatto che mi obblighi a inserire numero di cellulare e forma di pagamento, non è simpatico, ma è comprensibile, quindi ho accettato le condizioni e mi sono registrato.

il bello di NON poter scegliere (di andarsene)

 

Ho provato e ho verificato che qui da me non c’è nulla. L’idea mi è piaciuta, soprattutto perchè è passata sotto la forma di libertà, ma libertà non è e qui comincia il percorso ad ostacoli.

Tutti questi ostacoli sembra che passino da problemi di usabilità del sito o del servizio, in realtà danno l’impressione di essere voluti. Certamente scoraggiano l’uscita.

Non c’è modo di scollegare un pagamento

Tutti i siti che vendono (es. iTunes, Amazon, ecc.) ti chiedono una forma di pagamento valida, ma non ti obbligano a mantenerla attiva per forza. Se devi cambiarla, puoi vivere in una fase di transizione in cui al tuo account non è collegato nulla, semplicemente non compri.

Qui invece è impossibile scollegare un pagamento a meno di non inserirne un altro.

Non c’è una ragione legale per cui io non possa rimuovere un mio dato dal loro server, sensibile come il numero della mia carte di credito. L’unica nota positiva è che la verifica del pagamento, almeno non mi costa nulla, al contrario di quanto avviene altrove.

Non c’è modo di cancellare l’account

Almeno non ce n’è uno visibile, ma nemmeno uno difficile da trovare. O forse è così difficile, che ammetto di non essere riuscito a trovarlo.

Il contratto che si sottoscrive, dice chiaramente che il modo per cancellarsi c’è ed è sul sito. Fosse un sito in linea da qualche giorno capisco, ma un’assenza così grave, non ha giustificazioni.

Lo dice in tutte le lingue, e in tutte le lingue dice che per problemi legali, bisogna andare in Olanda a discuterne.

Non ci sono istruzioni

Se io non sono in grado di trovare una informazione, ho comunque sempre il supporto e una bella lista di FAQ.

Sono diverse le aree in cui si può provare a cercare aiuto: nozioni di base, problemi comuni, gestire il mio account, politiche. Tutte possibili ma tutte misteriosamente prive di questa informazione non solo utile a tutti, ma anche inserita nel contratto.

Non puoi chiedere supporto

La sezione del supporto, gestita con un servizio esterno è un altro esempio di usabilità che non funziona. Una serie di ostacoli ed errori, che tanto fanno il gioco del una volta che sei dentro, non puoi uscire.

Il form di supporto non si usa da utente registrato su UBER: una volta che fai login su UBER, su support.uber.com non sei collegato. Mentre sul sito del supporto, esiste solo il bottone registrati, ma ti registra su UBER chiedendo la carta di credito e tutto il resto!

Puoi comunque usare il form di supporto, ma non viene inviato a meno che tu non confermi l’email che dovresti ricevere dopo aver inviato il modulo.

Solo che la mail non la ricevi mai! E così li giustifichi a non risponderti: non hai confermato, noi non abbiamo ricevuto alcuna richiesta…

L’unica scelta è usare i social network

Hanno un canale per tutti: twitter, facebook, G+ ecc.

Dopo un giro sulla pagina Facebook ci si rende conto che è un canale in una sola direzione: loro pubblicano messaggi che ti invitano a usare UBER, la gente risponde polemica sul servizio, il fatto che sia illegale ecc. ecc.

Quale miglior canale del profilo Twitter allora, per segnalare: è veloce, fatto apposta per rispondere alle richieste al volo!

Se il primo tweet poteva non arrivare, ed è strano che una New-Co che basa il suo servizio sulla rete e sulla velocità, non si accorga di un tweet, il secondo doveva arrivare a segno.

Esistono anche i canali locali di Uber, ma sono fatti per gestire le questioni sulle corse, sul servizio vero e proprio, non è certo il luogo adatto dove fare certi tipi di domande.

La questione sicurezza è grave: si può usare contro la mia volontà!

Non posso cancellarmi: l’unica cosa che posso fare ecancellare l’app, ma il mio account resta comunque attivo sul loro sito.

Il che significa che qualcun altro potrebbe installarsela sul cellulare ed usare le mie credenziali per accedere. Possibilità remota, ma è comunque possibile basta provare con la mia email e cercare di indovinare la password.

Qualcun altro, a mio nome, potrebbe prenotare delle corse e pagarle con la mia carta! E io non avrei modo di chiedere supporto, perchè il supporto non rispionde, nè bloccare il pagaento, perchè non posso scollegarlo.

Uber la possibilità di NON poter scegliere (di andarsene)

Questo articolo ovviamente mi mette più a rischio di quanto lo fossi prima, ma non mi pare sensato tacere, sperando di sopravvivere ad attacchi di hacker in cerca di passaggi gratis su auto lussuose.

 

Ultime notizie

Ho provato con una email  support@uber.com scovata da qualche parte sul sito, e il gentile supporto, mi ha chiarito i miei dubbi.

  • Cancellarsi da soi, a dispetto di quanto afferma il contratto, non è nè segnalato nè possibile.
  • Rimuovere la propria foto, la carta di credito nemmeno
  • Se uno vuole, può cancellare l’app, ma anche se nn usugfruisce del servizio resta utente del sito e lì vi lascia i propri dati

Se si vuole però, si riesce a venire cancellati, basta dirlo al supporto@uber.com e loro, a mano, ti cancellano

 

Next Post Previous Post

Comments are closed.